Time  5 hours 23 minutes

Coordinates 5348

Uploaded December 11, 2019

Recorded December 2019

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
7,906 f
3,459 f
0
1.7
3.4
6.79 mi

Viewed 99 times, downloaded 3 times

near Moline, Trentino-Alto Adige (Italia)

Ciaspolata ai margini sud-est delle Dolomiti di Brenta che risale un lungo pendio bello e divertente ma che richiede attenzione con le ciaspole.
Oltre che neve assestata, per le ciaspole serve anche “neve buona” nel senso che non aumenti il rischio di scivolate che qui sono difficilmente recuperabili: le ciaspole non sono sci.
**********
Dal Rifugio Alpenrose si prende la stradetta boschiva del sentiero CAI 345 dove si cammina senza o con ramponcini fino a dove inizia il fondo regolare di neve: oggi la calzata ciaspole era poco prima del waypoint 03 del bivio fra il CAI 345 e 345B in località Prada.
Si attraversano i prati di Prada e dopo una piega verso sinistra del CAI 345 c’è una doppia opzione, come da tracce odierne e come si intuisce dalla mia guida di riferimento per queste zone “Scialpinismo classico e moderno nelle Dolomiti di Brenta e ciaspole”.
Qui si è all’imbocco della Val Dorè che bisogna abbandonare per risalire sulla destra un rialzo che porta sul pendio di Cima Soran e che presenta un paio di passaggi fra i bastioni di rocce.
All’andata ho seguito la via di destra che (dopo la risalita del rialzo) porta a fare un lungo e tranquillo traverso fino al limite del pendio dove precipita con un salto di rocce.
Qui si prosegue ripidi e abbastanza diretti in mezzo a delle roccette dove si può anche camminare sopra se non si vogliono usare le ciaspole: oggi sempre usate per l’ottimo innevamento.
Passata la zona roccette, si va su ancora ripidi qualche metro e poi si traversa a sinistra (sfruttando una fascia del pendio che spiana) fino a ricongiungersi con l’altra variante iniziale.
L’altra variante che ho seguito in discesa, se vista in salita, prosegue sul CAI 345 dentro l’imbocco della Val Dorè e ne esce con traverso a destra (di medio livello per la ciaspole) passando sotto un gobbone di erba/rocce che scarica neve (ben presente la “slavinetta” oggi): se non ha già scaricato bisogna stare attenti nel passare lì sotto.
Da questo traverso iniziale verso destra si crea una gran “S” in salita che porta sulla dorsale di ricongiungimento dei due itinerari.
Da qui si va in vetta stando più o meno sempre sulla dorsale, inizialmente sempre abbastanza ripidi per “i parametri del mondo ciaspole”, poi la pendenza cala un po’, e infine c’è un avvallamento che anticipa l’ultimo breve strappetto che porta al cippo di vetta – occhio alle cornici in avvicinamento e nei pressi della vetta.
Waypoint

01 - Piccolo parcheggio appena prima del Rifugio Alpenrose

Waypoint

02 - Pian de Froschera o Piana di Foschera

Waypoint

03 - Bivio CAI 345 345B in località Prada

Waypoint

04 - Punto foto all'andata alla traccia di uscita verso dx dal CAI 345

Waypoint

05 - Punto foto in salita verso Cima Soran

Waypoint

06 - Punto foto in salita verso Cima Soran

Waypoint

07 - Punto foto in salita verso Cima Soran

Waypoint

08 - Punto foto in salita verso Cima Soran

Waypoint

09 - Punto foto in salita verso Cima Soran

Waypoint

10 - Punto foto in salita verso Cima Soran

Waypoint

11 - Cippo di vetta di Cima Soran - waypoint 1

Waypoint

12 - Cippo di vetta di Cima Soran - waypoint 2

Waypoint

13 - Punto foto in discesa da Cima Soran

Waypoint

14 - Punto foto in discesa da Cima Soran

Waypoint

15 - Punto foto in discesa da Cima Soran

Waypoint

16 - Punto foto in discesa da Cima Soran

Waypoint

17 - Punto foto in discesa da Cima Soran

Waypoint

18 - Punto foto in discesa da Cima Soran

Waypoint

19 - Punto foto in discesa da Cima Soran

Waypoint

20 - Punto foto in discesa da Cima Soran

1 comment

  • suavec Feb 8, 2020

    I have followed this trail  verified  View more

    The more moderate peak among the surrounding ones, but still good workout and some scrambling variants. In January was able to go up without snow-shoes but crampons, but snow-shoes definitely recommended.
    The snow was perfect of a slide down on our bums (some 400m!)

You can or this trail