• Photo of il Chianti Senese
  • Photo of il Chianti Senese
  • Photo of il Chianti Senese
  • Photo of il Chianti Senese
  • Photo of il Chianti Senese

Coordinates 4155

Uploaded April 27, 2013

Recorded April 2013

  • Rating

     
  • Information

     
  • Easy to follow

     
  • Scenery

     
-
-
1,836 f
751 f
0
7.9
16
31.42 mi

Viewed 1270 times, downloaded 72 times

near Ponte a Bozzone, Toscana (Italia)

Giro che si svolgerà nel cuore del Chianti tra minuscoli borghi, vigneti, oscuri boschi, fattorie e castelli sulle colline fra Siena e Radda in Chianti, seguendo pochi tratti asfaltati e molte carrarecce e sentieri CAI mai eccessivamente tecnici, potremo ammirare l’opera dell’uomo che ha modellato questi territori e suo uso nel rispetto e nella salvaguardia della natura prima che dei propri interessi.
Passeremo anche nel particolare Parco delle Sculture del Chianti (www.chiantisculpturepark.it/ ) dove si possono osservare insolite opere artistiche perfettamente integrate nel paesaggio circostante.

5 comments

  • Roby1975 May 24, 2015

    Ho visto che nella prima parte il percorso passa su dei campi. Le sterrate sono ben definite? O può capitare che arando i campi vengano portate via? Chiedo perchè in alcuni giri mi è successo di non trovare più il sentiero e ritrovarmi ad attraversare dei campi pieni di zolle :-)

  • Photo of hash jar tempo

    hash jar tempo May 25, 2015

    c'e' un km da fare sul campo, quando sono passato io il tracciato era ben definito, ma e' poca roba, il resto del persorso e' tutto su carrareccie ben segnate!!

  • Roby1975 May 25, 2015

    Allora vado tranquillo... Grazie Hash!!!

  • Roby1975 Jun 1, 2015

    I have followed this trail  View more

    Giro bellissimo dal punto di vista dei paesaggi e dei posti attraversati risulta, però, abbastanza duro dal punto di vista fisico, nonostante il dislivello non sia esagerato. Ci sono diverse salite impegnative e alle ultime salite si arriva davvero stanchi. Per quanto riguarda la difficoltà, io classificherei il giro come "impegnativo", poiché ci sono diversi passaggi che sebbene siano fattibili in sella, meritano attenzione per i grossi sassi sciolti. Fantastici due brevi single-track che si percorrono, uno intorno al chilometro 20 e l'altro intorno al chilometro 26.

    Raccomandazioni:
    Le sterrate nel tratto iniziale sono abbastanza ben definite, ma l'orientamento non è sempre facile, intorno al chilometro 3 un paio di alberi caduti e la vegetazione ci costringeranno a scendere di sella.
    Intorno al chilometro 4 c'è un piccolo guado di un torrente che si può attraversare senza bagnarsi passando sui sassi che però sono molto scivolosi.
    Al chilometro 5,9 è difficile individuare l'entrata del sentiero poiché le piante hanno invaso tutto, io sono tornato sulla piana al chilometro 5,6 ed ho preso il sentiero sul fondovalle, riprendendo al chilometro 6,6 il sentiero percorso da Hash. In ogni caso l'erba molto alta sulla piana e i single track stretti tra piante spinose nel bosco rendono questo tratto abbastanza antipatico.
    Dopo il chilometro 7,1 è molto difficile individuare il sentiero, bisogna attraversare la piana alla nostra destra all'uscita del bosco procedendo in direzione della fila di alberi che vediamo dall'altro lato della piana, anche qui erba molto alta e sentiero poco visibile.
    Al chilometro 36 troveremo il sentiero pieno di ginestre e piante spinose, praticamente il sentiero è stato abbandonato e risulta impercorribile. A questo punto io sono tornato sulla strada asfaltata ed ho proseguito fino ad incontrare sulla destra la strada bianca che poi si riallaccia al percorso di Hash.
    Al chilometro 37,9 il sentiero, sebbene percorribile, è abbastanza sporco: rami, piante e la salita, ostacolano la permanenza in sella, inoltre a quel punto saremo molto stanchi per cui probabilmente ci sarà da spingere.
    Al chilometro 47,3 troveremo un cartello "proprietà privata" sull'entrata del sentiero, io a quel punto sono tornato indietro sulla strada asfaltata ed ho proseguito svoltando poi a destra all'incrocio riprendendo il percorso di Hash.

    In definitiva consiglio il giro solo a chi è ben allenato ed ha un minimo di tecnica e capacità di orientamento.

  • Photo of 1trapper

    1trapper Mar 26, 2019

    I have followed this trail  verified  View more

    Complimenti per la ricerca dei sentieri.
    Giro non banale ma appagante.

You can or this trail