Moving time  4 hours 43 minutes

Time  5 hours 58 minutes

Coordinates 4206

Uploaded February 15, 2020

Recorded February 2020

-
-
2,800 f
-9 f
0
4.9
9.8
19.58 mi

Viewed 22 times, downloaded 2 times

near Gonnosfanadiga, Sardegna (Italia)

Nell'ambito del mio programma " Tutte le strade portano a Portixeddu" ho affrontato un nuovo tracciato che da Gonnosfanadiga mi conduce sulla costa occidentale attraversando il massiccio del Monte Linas. Si tratta del secondo percorso ( il primo condivideva partenza e arrivo, ma superava il Linas passando sul suo estremo versante nord) che dalla chiesetta campestre di Santa Severa ascende fino all'altopiano di Togoro, a quota 850 m, prosegue in direzione Genna Mirratta, dove si incontra l'ingresso al Parco dell Foresta demaniale del Monte Linas, qui si svolta in direzione ovest fino al valico di Genna sa Xirra che si raggiunge a circa 12 km dalla partenza. Avevo già affrontato una prima volta tratto del percorso, trovandolo impegnativo, mi illudevo, al secondo passaggio, di dominarlo meglio, ma non è stato così, forse perchè si affronta a freddo una salita che a tratti raggiunge il 20% di pendenza, forse per una virosi incipiente, sta di fatto che sono arrivato affaticato a Genna sa Xirra e pertanto, invece di ascendere come previsto fino alla Punta Nestru e a Monte Lisone e da li ricercare un sentiero che mi avrebbe condotto in un canalone dove avrei in seguito raggiunto una strada per Fluminimaggiore, ho deciso di esplorare un lungo sentiero ( circa 5.3 km con una perdita di quasi 600 m). Questo sentiero è piuttosto impegnativo, non solamente per le pendenze, ma soprattutto per il fondo sassoso e scivoloso, per il lunghi tratti esposti e per l presenza di innumerevoli franate di massi e rocce che lo ingombrano. Pertanto dopo alcune perdite di aderenza fortunatamente senza conseguenze, e tenuto conto che sono in solitaria, mi arrendo e lo percorro a piedi almeno per il 50%. Arrivati alla base il profondo canalone si riduce ad una stretta gola rocciosa in cui scorre il torrente Riu Porcu, fortunatamente non in piena, qui il sentiero scompare e per almeno 800 m occorre procedere a tentoni, con la penosa sensazione di aver perso la strada. Si avanza con estrema difficoltà sul greto del corso d'acqua, dove non allagato, guadandolo innumerevoli volte e districandosi dalla folta vegetazione. Ripresa la Strada che discende da Punta Nestru si arriva velocemente a Fluminimaggiore e a Portixeddu. Un percorso impegnativo e interessante, da ripetere appena possibile con la variazione per Punta Nestru.
Waypoint

Ascesa a Togoro

La prima salita comincia immediatamente , 600 metri di guadagno altimetrico in 8.3 km, nel primo tratto in asfalto si toccano pendenze fino al 20 %, poi l'ascesa si fa meno pesante, fino ai 5 km ,dove comincia una serie di tornanti con grandi pendenze e fondo scivoloso.
Waypoint

Altopiano di Togoro

Una piccola sosta sull'altipiano di Togoro, 850 msm, da cui lo sguardo spazia a a sud-est sull'alta vetta di Punta de Sa mesa che incombe maestosa nei sui 1250, e a ovest nor-ovest ci consente di ammirare la costa da Buggerru fino al monte Arcuentu.
Waypoint

Waypoint

Da Togoro si procede verso Genna padenti e Genna Mirratta, nel tragitto ci sono alcuni punti panoramici sul versante ovest che consentono di ammirare la costa ovest e l'imponente figura di Punta Nestru e Monte Lisone.
Waypoint

Genna Mirratta

Accesso alla foresta demaniale del Linas. Da qui si prende una dissestata strada comunale che ci condurrà a Genna sa Xirra a circa 840 m, dove sono presenti tre abitazioni.
Waypoint

Genna sa Xirra

Waypoint

Genna sa Xirra Inizio S.T.

Comincia qui il sentiero che ci dovrebbe condurre fino a Fluminimaggiore.
Waypoint

Genna sa Xirra panorama

Waypoint

Sentiero

Sono 5.3 km di sentiero piuttosto impegnativo e infido, stretto, sassoso, quasi sempre esposto sul costoni ripidissimo, con fondo in genere di sassi smossi e cosparso di franate di sassi e massi anche di grosse dimensioni. Facilissimo perdere aderenza e cadere.
Waypoint

Bivio

In questo punto il sentiero riprende a salire con una serie di tornanti che ci riporterebbero in quota. A sinistra un pertugio fra la vegetazione indica invece la traccia da seguire sul fondo della gola, parellelamente al Riu Porcu, si tratta di un sentiero destinato presto a confondersi col greto del torrente stesso.
Waypoint

Fine sentiero

Da questo punto , per circa 600-800 metri la gola si restringe talmente da poter ospitare solo il torrente, si procede quindi con difficoltà, fra guadi, passaggi fra la vegetazione e piccoli tratti di sentiero.
Waypoint

Waypoint

Sul greto del torrente
Waypoint

Fine sentiero

In questo punto, finalmente ci si riunisce con la mulattiera che discende da Punta Nestru. Da ora in poi si sta in sella e velocemente ci si incammina verso Fluminimaggiore
Waypoint

bacino artificiale

Sbarramento sul Rio Bau Porcus che forma un piccolo bacino artificiale, uno dei tanti che riforniscono di acqua Fluminimaggiore
Waypoint

Il pino secolare

Superato Fluminimaggiore si va oltre il bivio per Buggerru e si prende una strada vicinale che attraversa i colli a nord del corso del Rio Bega fino a Portixeddu. Proprio all'inizio è visibile quando resta del pino secolare caduta negli scorsi anni.
Waypoint

Portixeddu

Arrivo a Portixeddu, a casa, in una splendida e luminosa giornata di questo febbraio primaverile.

Comments

    You can or this trail