-
-
3,518 ft
2,288 ft
0
6.3
13
25.26 mi

Viewed 29 times, downloaded 1 times

near Villerose, Lazio (Italia)

In solitaria, giro "inedito" per la Valle del Salto. Per il 90% circa su strade sterrate, il giro parte dalla frazione di Villerose, passa per Borgorose ed entra quindi nel vivo del paesaggio e dello spirito "off road". Si sale a Spedino su di una bella sterrata un po accidentata solo in un paio di punti, sopratutto se si è in periodi piovosi, ma niente di che. Passando sotto al monte Rosa si arriva ad un bivio (a destra si proseguirebbe verso la frazione di Spedino) con una croce, si gira a sinistra e si percorre il monte Castelvecchio, in un bell'ambiente boscoso ed isolato, arrivati in una radura (si ripassa al ritorno in questo tratto) si segue dritti sulla carrareccia principale e dopo un piccolo avvallamento si prende in discesa, ripida, nel bosco fino alla via vecchia asfaltata in prossimità di Collefegato. Si gira a destra, si supera la superstrada e si prende la sterrata a destra, si percorre la piana fino a Corvaro. Dopo aver attraversato la provinciale si prende la stradina che passa lungo le campagne poste sotto la Valle Amara, al bivio (segnalino bianco rosso), si gira a sinistra, su sterrato, si passa davanti la chiesa di S. Francesco Vecchio ed in fondo alla discesa si prende a sinistra, seguendo le indicazioni "Cartore". Si procede su sterrato ed in leggera salita fino ad oltrepassare l'A24, quindi, e sempre su sterrato, la pendenza aumenta, e dopo un breve tratto di bosco si esce sulla ciclabile che conduce all'antico borgo di Cartore. Si gira a sinistra ed in 2.5 km circa si raggiunge il meraviglioso borgo. Si prosegue, su sterrato ed in salita fino all'attacco del sentiero della "Bocca di Teve", riconoscibile perchè delimitato da una sbarra, subito dopo, si lascia la carrareccia principale e si gira a destra. Tra le mille stradine nel bosco, percirrendo una "U", si raggiunge il colle del Cerro, a 1049 mt che rappresenta il punto di massima elevazione. Ora, in un divertente e panoramico scenario, si comincia a scendere , tra sterrati-anche veloci- e bosco , al margine della riserva naturale dei monti della Duchessa. Giunti in fondo ad una sterrata dove è stato recentemente tagliato il bosco, si gira a sinistra, si risale per 500 metri e si prende la sterrata a destra e si continua a scendere, dapprima nel bosco, poi in ambiente "aperto" e su carrareccia compatta e veloce, fino a raggiungere la statale. Si attraversa, si supera il ponte della A24 e si arriva a Torano, si gira intorno alla chiesa e si ricomincia a salire, nel bosco fino a lambire Spedino. Proseguendo su sterrato ci si lascia la frazione alle spalle, si supera il cimitero e si raggiunge il bosco, in un ambiente boscoso dove si perde la dimensione del tempo, dopo aver percorso 2/3 km in questo ambiente, ed aver iniziato a scendere di quota, si apre una piccola radura, si gira a destra e ci si raccorda con la strada fatta all'andata, si ripercorre 1 km di bosco e dove la mattina si è andati dritti, si gira a sinistra e si prende la sterrata che scende nel prato, la si segue, fino a vedere sulla sinistra , il paese di Borgorose, si continua a scendere, nel prato e si imbocca la carrareccia che entra in paese da dove, in 2 km si torna al punto di partenza.
Dati tecnici km 41 x 1070 metri di dislivello
Acqua presente
Giro molto appagante per la tipologia di paesaggio, il fondo, quasi sempre sterrato, non presenta particolari criticità tecniche, salvo in qualche passaggio dove è necessaria un ottima capacità di conduzione. Nonostante i "soli" 1070 metri però, il giro non è adatto a chi non ha una certa dimestichezza con la MTB in ambiente montano.

Comments

    You can or this trail