-
-
3,728 f
1,815 f
0
2.0
4.1
8.19 mi

Viewed 574 times, downloaded 21 times

near Crespino del Lamone, Toscana (Italia)

Splendido anello panoramico in Alto Mugello.
Si parte da Crespino del Lamone (FI), raggiungibile anche con il treno della via Faentina, si va poco oltre il paese in direzione Colla di Casaglia e si parcheggia in un largo spiazzo sulla sx.
Si prende uno stradello che sale in salita dalla parte opposta senza segni (solo un cartello in legno che indica Bibbiana), si supera una sbarra e, attraversato il Fosso della Bedetta, al primo tornante si può effettuare una deviazione su un sentiero a sinistra non segnato, (che segue il fosso dall'alto) ma evidente, che in qualche centinaio di metri porta alla bella cascata della Bedetta. Tornati sullo stradello principale, se ne percorrono altri 500 metri circa e si devia a destra su una carrareccia non segnata ma evidente, ad uso dei cacciatori, che in breve porta ad un prato con un capanno da caccia.
Si segue la traccia in salita a sinistra innestandosi sul CAI531/A per il monte della Colonna, sentiero molto panoramico con un paio di passaggi divertenti su roccette dove occorre aiutarsi con le mani. Una volta guadagnata la vetta si inizia a scendere per reinnestarsi sullo stradello principale lasciato in precedenza. A sinistra si torna a Crespino, a destra si va verso l'AM o per il sentiero 551 per Pian delle Fagge , mentre noi andiamo dritto salendo sul CAI531, aggirando prima da dietro una bella cresta e poi mantenendo sempre il crinale. Si arriva poi alla Baita dei Prati Piani, bivacco ben attrezzato con tavoli, fuoco e posti letto. Spalle alla baita si continua in salita sul CAI 531 dove si arriva ad un bivio che permette di salire sulla cima dell'Archetta (quaderno di vetta e targa in memoria di Roberto Tassinari). Tornati sul CAI531 si arriva ad un ennesimo bivio dove lasciamo il sentiero percorso fino ad ora, che prosegue sui Prati di Frassinello fino al Passo Ronchi di Berna, per girare a sinistra sul CAI 505 indicazioni per Casaglia.
Si prosegue in un bel bosco di faggi e si arriva ad un altro bivio: indicazioni a sx per Casaglia sentiero AM (sarà il sentiero che percorreremo al ritorno), noi teniamo a destra ed in breve arriviamo alla Sorgente del Rovigo ed alla Capanna Sicuteri, bellissimo bivacco con stufa economica e 2 posti letto su tavole, ed area pic nic esterna.
Dalla Capanna Sicuteri si ritorna al bivio precedente per Casaglia ed iniziamo la discesa lungo la pineta sul sentiero AM/CAI547.
Si arriva poco dopo aver oltrepassato un'antenna parabolica ad un quadrivio in prossimità di uno spuntone di arenaria: a sinistra sentiero AM per tornare ai Prati Piani costeggiando il fosso della Bedetta, a destra sentiero AM che scende a Casaglia, dritto CAI 547 per Crespino. Continuiamo quindi la nostra discesa verso Crespino costeggiando la recinzione di alcuni pascoli e con qualche saliscendi sbuchiamo esattamente a pochi metri da dove abbiamo lasciato l'auto.

3 comments

  • Photo of alessandro.catani231

    alessandro.catani231 Sep 5, 2018

    I have followed this trail  verified  View more

    Molto bello con scenari dell'Appennino più aspro e duro. Buon dislivello e punti ripidi. Oggi, 5/9/2018, speravo fosse un po' più fresco, ma camminare sotto il sole....era caldo!
    Questo percorso è facile per chi è abbastanza esperto e allenato.
    Si può fare in tante varianti perchè la zona Sambuca-Casaglia-Crespino ha molti sentieri e ci si può divertire veramente.
    Grazie ancora a Daniele Lombardi che segnala sempre dei gran bei percorsi.

  • Photo of daniele.lombardi83

    daniele.lombardi83 Sep 5, 2018

    Ciao Alessandro! Purtroppo con il caldo il sentiero essendo quasi sempre esposto si fa sentire!
    E' vero ci sono un'infinità di varianti: tra i percorsi che ho pubblicato ce n'è uno simile a questo, dove si arriva anche nella valle del Rovigo. Rimane il fatto che quella da te citata è una delle zone più belle dell'appennino!
    Ciao
    Daniele

  • Photo of Taba 82

    Taba 82 Mar 3, 2019

    I have followed this trail  verified  View more

    Grazie Daniele per aver recensito in maniera cosí dettagliata questa passeggiata dal panorama stupendo e dalla difficoltà tecnica non cosí scontata.

You can or this trail