Time  5 hours 44 minutes

Coordinates 899

Uploaded January 1, 2017

Recorded December 2016

-
-
1,650 f
21 f
0
2.9
5.7
11.5 mi

Viewed 1655 times, downloaded 19 times

near Ravaschiera, Calabria (Italia)

IL percorso prende il via da Davoli Marina, si procede in direzione della Torre della Ravaschiera, si costeggia il Fosso Salica e Ficarazza . Si procede per un breve tratto sulla strada statale per Davoli Superiore per circa 500 metri fino al quadrivio in località Fondaco. Si prosegue dritti senza svoltare nè a destra (strada per Davoli Superiore) nè a sinistra (da qui si ritornerebbe verso la Marina) per una leggera salita. Una deviazione sulla destra (a 300 metri dal quadrivio) porta brevemente in quota . Si passa infatti da quota 75 metri slm sino a 502 metri slm nello spazio di 3,5 km (pendenza media del 12% circa con punte anche del 20-22%). Si giunge in cima a Timpa della Croce. Da qui la strada procede in discesa sino all'abitato di Davoli Superiore. Si passa dapprima davanti al municipio per poi proseguire sulla strada che collega Davoli Superiore a San Sostene Superiore. Proseguendo sulla destra si incontra dapprima il cimitero di Davoli Superiore e subito dopo il Santuario della Misericordia (la stradina sulla destra prima del Santuario porta alla montagna di Davoli , la quale si collega in segiuio con i boschi della Lacina e da qui per strade interne sino a Serra san Bruno). Si prosegue sempre per strada asfaltata sino all'abitato di San Sostene Superiore, si bypassa il paese per una strada periferica che si allaccia alla strada che scende per la marina. Si prosegue dunque sulla strada per la marina per quasi due km sino a raggiungere un'area picnic con una fontanella e dei tavoli. Da qui si lascia la strada asfaltata per "cavalcare" la cresta del promontorio granitico che dal massiccio delle Serre scende in direzione Nord Est verso il torrente Melis. Dimenticatevi frastuoni e rumori ascrivibili al mondo civilizzato. In questa zona si è completamente immersi in un contesto naturale in cui a farla da padrone sono gli elementi, il verde della vegetazione composto da pini ma anche da maestosi sugheri ,l'azzurro del cielo e del mare e il riecheggiare dello scorrere impetuoso del torrente Alaco che scendendo rapido dal lago della Lacina, attraverso dei salti giunge rapido sino al Mar Ionio. Strepitosa la visuale che si apprezza in alcuni punti con orizzonti puntati su Copanello, Catanzaro Lido e i monti della Sila (innevati oggi) in direzione Nord-Est e altri che abbracciano i paesi marini circostanti (da Davoli Marina sino a Sant'Andrea Marina). Il sentiero passa da Monte Fortuna (468 metri s.l.m.) e scende sino all'alveo del torrente Melis (che qualche metro più a valle prende il nome di Fiume Secco). L'alveo infatti è completamente asciutto. Si prosegue per un breve tratto costeggiando il Fiume Secco per poi piegare verso Nord dove ci ricongiunge con il punto dal quale è cominciata rapida la salita all'andata. Da qui in poi si ripercorre la strada fatta all'andata per giungere infine al punto di partenza (la chiesetta vecchia di Davoli Marina, da poco ristrutturata). La bellezza del percorso consiste nel fatto che coniuga nello spazio di "pochi passi" la bellezza della montagna (con visuali che spaziano sulle montagne che sovrastano l'abitato di Davoli Superiore) all'immensità rilassante e corroborante che solo il mare sa offrire
La zona di sosta comprende una fontanella e svariati tavoli in legno , l'ideale per una sosta .

Comments

    You can or this trail