Coordinates 154

Uploaded July 28, 2020

-
-
3,040 ft
2,283 ft
0
1.7
3.5
7.0 mi

Viewed 16 times, downloaded 0 times

near Mainardo, Campania (Italia)

(Dalla Masseria Sant’Elia di Casalbore al lago Mignatta di San Giorgio la Molara) Suggestivo percorso di montagna lungo i crinali della dorsale appenninica dello spartiacque tirreno/adriatico, tra antichi e suggestivi tratturi e sentieri natura, tra vista paesaggistica su monte Chiodo (810 slm), monte La Guardia (841 slm) e monte Calve lo (970 slm). Prati erbosi con morbidi saliscendi, un territorio paesaggistico ideale per rilassarsi, esplorare e scoprire le meraviglie dei luoghi, tra l’oasi del lago di San Giorgio, i sentieri del vento, ed il valico del Calvello. L’escursionista in mobilità lenta a piedi, con mountain bike, ecc, compirà un tragitto dove potrà assaporare l’aria fine, dalla cui cima è possibile abbracciare con lo sguardo il profilo del Taburno, le colline della Puglia e le montagne dell’Alto Sannio, avvistare esemplari di volpi, falchetti, poiane ed uccelli migratori, in sosta nei pressi dei laghetti, animali al pascolo, masserie, fontane, aree attrezzate, parchi eolici. Emozionante itinerario attraverso gli antichi tratturi della transumanza oggi riconosciuta quale – Patrimonio Mondiale dell’Umanità - (Tratturi del Termine, dei Pioppi, Campo dei Monaci, Guarana, Piano Nicola, dei Briganti, del Colle, di fontana Fredda- Bagnaturo Pietra Picciola che conduce a bolle di Malvizza – Castelfranco – Greci – Roseto. Si cammina su viabilità antiche per il Molise tra le moderne fattorie dei sentieri del vento e un prezioso patrimonio naturale in un’oasi paesaggistica, popolata da fauna stanziale e migratoria, attraversato come prima detto longitudinalmente da antiche Vie, sul percorso superiore per il Molise attraverso il valico del Calvello. Da sempre un territorio di pascolo per greggi e mandrie, interessati dalle emigrazioni stagionali. In epoche precedenti a bosco chiuso (fine 400 inizio 500), facente parte del vestissimo bosco di “Mazzocca “il quale abbracciava anche i territori dei Comuni di San Giorgio, Castelfranco, Montefalcone, Roseto, penetrava nella selva della “Difesa Reale di Pietra maggiore”. Ricerca e testo a cura dell’AgrihostGiuseppe di Masseria Sant’Elia. Itinerario con partenza dall’agriturismo Masseria Sant’Elia tempo di percorrenza 5 ore circa, percorso escursionistico, paesaggistico periodo consigliato maggio/ottobre. Possibilità di pernottare in agriturismo e degustare piatti tipici con prenotazione. Informazioni info@agrisantelia.it - 333.7737555 - www.agrisantelia.it - http://twitter.com/MasseriaS https://www.facebook.com/masseriasantelia.oasi
Waypoint

belvedere sulla valle

Waypoint

tombe necropoli

Waypoint

tratturo del termine

Waypoint

Terreni in passato adibiti a pascolo dove si pagava la fida

Waypoint

tratturo Sant'Elia , Monticelle, Schiavone

Waypoint

incrocio tratturo dei Pioppi

Waypoint

fontana schiavone

Waypoint

laghetto località Schiavone, area pic nic, sentieri natura, verde, percorsi mtb

Waypoint

questi terreni erano demanio della transumanza e per il pascolo si pagava la fida

Waypoint

parco eolico

Waypoint

Località Piano Nicola, strada superiore per Isernia, incrocio tratturi vari: dei Briganti, Guarana

Waypoint

tratturo x Campo dei Monaci e Guarana

Waypoint

tratturo x Noceverde acquabianca

Waypoint

località Mazzoca, fontana e resti di una masseria fortificata x la difesa dai briganti

Waypoint

tratturo x Ginestra degli Schiavoni

Waypoint

antico incrocio di tratturi, diretti verso la Taverna di monte Chiodo, S.Giorgio e del colle

Waypoint

incrocio di viabilità antica

Waypoint

antico tratturo sfociava dopo Foiano a S:Bartolomeo in G: sul Casteldisangro - Lucera

Waypoint

a sinistra x il lago Mignatta

Waypoint

Area lago Mignatta

Comments

    You can or this trail