Time  46 minutes

Coordinates 1051

Uploaded July 24, 2019

Recorded July 2019

-
-
1,542 f
22 f
0
1.2
2.4
4.82 mi

Viewed 89 times, downloaded 2 times

near Baunei, Sardegna (Italia)

Torno a Cala Goloritze dopo un anno, insieme a tutta la mia famiglia. I bambini hanno sette e otto anni. Sicuramente il ritorno è stato più agevole rispetto all'anno passato. In compenso, in salita, mi sono dovuto portare due zaini pieni, più l'ombrellone. Direi ottimo per l'allenamento, un po' meno per la schiena.
Un consiglio che può risultare molto utile nei mesi più caldi è quello di portarsi delle bottiglie di acqua messe nel surgelatore la sera prima, oltre a quelle negli zaini. Non riempitele troppo sennò c'è il rischio che scoppino. Lasciarle all'andata a metà della discesa . La sera, al ritorno, le troverete belle fresche senza aver faticato lungo la salita nel trasportare pesi inutili. Mi raccomando, fate attenzione a ricordarvi il punto esatto dove le posizionate, al fine di evitare di lasciare plastica in un ambiente incontaminato. Obbligatorie le scarpe da trekking. L'impegno profuso per questo trekking è ripagato enormemente dalla bellezza incomparabile del luogo: un mare da favola, e un monolite, l'Aguglia di ben 143 metri.
Per gli appassionati di arrampicata visitare il sito https://www.climbingsardinia.com/aree-arrampicata/cala-goloritze/.
La nostra escursione prevede la partenza dalla località Su Sterru presso la Voragine del Golgo nel supramonte di Baunei.

Dal sito http://www.sentieridisardegna.it/cala-goloritze/ : In auto provenendo da Santa Maria Navarrese, seguendo la statale 125, si arriva nel paese di Baunei, si seguono le indicazioni per Su Sterru, Cala Goloritze. Si prosegue in auto per circa 1 km fino al locale Su Porteddu da dove inizierà l’escursione.

Il percorso inizierà da q.ta 402 m. una salita di discreta pendenza ci porterà a q.ta 471 circa, da qui inizierà la discesa lungo Baccu Goloritzè fino ad arrivare alla Cala. Lungo il percorso si possono osservare diversi esemplari di lecci centenari. Con la vegetazione tipica del Supramonte, si incontreranno anche delle piccole ma caratteristiche grotte appositamente chiuse con massi e legni utilizzate dai pastori per il ricovero degli animali, il sentiero, ben costruito quasi completamente sul greto del torrente, presenta dei passaggi suggestivi nella roccia, fino a scorgere, nella parte più vicina alla cala , la famosa Punta Caroddi la famosa guglia alta circa 143 m. che si staglia sul mare e fa da cornice alla famosa cala. Arrivati a Cala Goloritzè si aprirà lo scenario fantastico della Cala divenuta ormai famosa e diventata dal 1995 Monumento Nazionale Italiano.
Buona passeggiata a tutti. E come sempre vi ricordo: meglio un'ora nella natura che dieci in palestra.
Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Waypoint

Foto

Comments

    You can or this trail